16,97€ VEDI OFFERTA @ Amazon.it
MSAPROMO5

Sicurezza in casa: come proteggere i tuoi bambini

La sicurezza tra le mura domestiche

Quello della sicurezza negli ambienti domestici è un tema molto importante, sentito soprattutto dalle famiglie e da tutti coloro che ospitano in casa bambini oppure se ne occupano per parte della giornata.
Sebbene infatti spesso si consideri la casa come il luogo più sicuro, i dati riportano che tra le mura domestiche si verificano molti incidenti di varia entità che colpiscono un po’ tutte le fasce di età, ma che interessano soprattutto quella relativa all’infanzia e le persone con età superiore ai sessantaquattro anni. Da considerare, inoltre, che maggiore è il tempo che si trascorre in casa, maggiore è la possibilità che si verifichino incidenti domestici.

Quelli in cui si può incorrere in casa sono incidenti e infortuni di varia entità che interessano sia le varie stanze dell’abitazione, sia i luoghi ad essa correlati, quali garage, giardini, balconi, terrazze, scale esterne, ripostigli e rimesse, e a cui si può incorrere per varie ragioni. Tra queste, pericoli relativi alla struttura stessa degli edifici :

  • la presenza di scale o di pavimenti irregolari
  • pericoli dati dall’impianto elettrico (cavi elettrici scoperti, prese scoperte, impianto non idoneo)
  • possibilità di esplosione per la presenza di gas, liquidi o vapori infiammabili
  • sicurezza delle strutture stesse (terrazzi pericolanti, parapetti non adeguati, ecc.)

Da non sottovalutare anche tutti quei pericoli che possono verificarsi a causa della presenza in casa o nei locali pertinenti di attrezzature e strumenti, sia nel caso questi vengano utilizzati da adulti, sia nel caso finiscano accidentalmente nelle mani dei bambini – pensiamo a coltelli e altri utensili taglienti da cucina, attrezzature da giardino ecc.
Da considerare inoltre anche gli arredi, che spesso costituiscono un pericolo sia per gli adulti sia per i bambini, per esempio con ingombri e strutture particolari che purtroppo spesso possono costituire elemento di infortunio. È infatti sempre buona norma anche nella scelta degli arredi tenere in considerazione se in casa vi sono bambini o persone con problemi motori, deficit di vista o di attenzione, per esempio date dall’età.
Altri elementi che possono rappresentare un pericolo in casa, soprattutto per i bambini, sono la presenza e una scorretta ubicazione di materiali potenzialmente nocivi, quali potrebbero essere detersivi, vernici e ogni altro tipo di sostanza tossica che, se non adeguatamente riposta e resa esplicitamente riconoscibile come pericolosa, può trasformasi davvero in un grave rischio se ingerita o inalata.
I rischi di incidente in casa aumentano poi anche con comportamenti e movimenti inadeguati, come per esempio abitudini che potrebbero rappresentare un vero pericolo soprattutto se in casa si hanno dei bambini. Per fare un esempio, utilizzare i fornelli più esterni per portare a ebollizione l’acqua dove cuocere la pasta oppure lasciare a portata di mano utensili taglienti o elettrici mentre si cucina, sono sicuramente abitudini a cui, quando si hanno bambini in casa, è necessario prestare la massima attenzione.

Paraspigoli bambini AIE + 7 Metri Protezione Spigoli, 8 Paracolpi Angolari + 8 Copri prese Elettriche Antiscossa + 2 chiusure di sicurezza + 2 morbido fermaporta
16,97€
Sicurezza in casa: come proteggere i tuoi bambini
MSAPROMO5
Expired

Individuare i pericoli per proteggere i bambini in casa

Sembra impossibile, ma chi è genitore oppure ha avuto l’occasione di ospitare o si occupa anche saltuariamente di bambini, sa con quanta facilità un bambino “riesca a farsi male” in un ambiente domestico, anche in una stanza o in un luogo apparentemente privo di elementi che potrebbero far incorrere in un qualche piccolo o grave incidente.
I dati più recenti ci dicono che le conseguenze di infortunio domestico rappresentano soprattutto ferite – e in particolar modo alle mani –, fratture e ustioni. Individuare i possibili pericoli in cui potrebbero incorrere i bambini in un luogo domestico è molto importante per poter preventivamente mettersi al riparo da possibili incidenti e conseguenze sulla sua salute.
È consuetudine dire che i bambini “sono imprevedibili” e che “riescono a farsi male” nei modi più impensabili; in realtà molte sono le buone prassi che si possono mettere in atto per limitare i pericoli a cui essi potrebbero incorrere e far sì che un’abitazione risulti più sicura.
È infatti sempre buona norma per dei genitori – ma anche per i nonni e le baby-sitter – porre attenzione sia ai grandi pericoli ma anche a quei “piccoli pericoli” che talvolta si sottovalutano e che invece potrebbero comunque rappresentare un rischio di infortunio, soprattutto per i più piccoli.
Di seguito alcune accortezze e buone prassi che sarebbe necessario mettere in atto per rendere più “a misura di bambino” un’abitazione in cui dimorano o vengono ospitati bambini, partendo dal dato di fatto che essi sono curiosi per natura e – soprattutto i più piccoli – hanno ancora poco sviluppato il senso del pericolo.


È infatti importante considerare che non sempre un semplice rimprovero o l’ordine di “non fare”, “non toccare”, “non andare” è sufficiente a tenere alla larga i bambini dai pericoli, e questo non solo per spirito di ribellione o per capriccio, ma proprio perché hanno la necessità di scoprire l’ambiente, di conoscere, di “toccare con mano” per apprendere. Un istinto, un bisogno legato al modo che abbiamo tutti, quando siamo piccoli, di imparare, di conoscere il mondo che ci circonda, e che purtroppo però, in luoghi non adeguatamente protetti e messi in sicurezza da parte degli adulti, può essere causa di incidenti, talvolta anche gravi.
È così consigliabile sempre anticipare ogni rischio e, in linea generale, fare attenzione che:

  • gli spazi non siano ingombrati da oggetti che possono far inciampare il bambino, compresi tappeti e stuoie;
  • non vi siano a portata di mano di bambino oggetti pesanti o strutture instabili alle quali esso potrebbe aggrapparsi o arrampicarsi; buona norma è quella per esempio di fissare al muro armadi, librerie, vetrinette e ogni altro mobile che il bambino potrebbe tirarsi addosso;
  • non siano facilmente raggiungibili oggetti, utensili e soprammobili con parti taglienti o in materiale che potrebbe risultare pericoloso per il bambino (oggetti affilati, ma anche vasi e barattoli di vetro, specchi);
  • ringhiere dei balconi e recinzioni abbiano un’altezza adeguata e sicura;
  • oltre alla presenza in casa di un dispositivo salvavita, le prese di corrente siano adeguatamente protette con apposite protezioni copri-fori; molto utili e sicure per esempio le copriprese dotate di sistema che chiude automaticamente l’entrata della presa quando si estrae la spina;
  • non vi sia il rischio per il bambino di rovesciarsi addosso cassetti e il loro contenuto, e quindi utilizzare apposite chiusure blocca ante e cassetti;
  • ogni parte che presenta angoli e spigoli sia protetta con paraspigoli o proteggiangoli o parabordi;
  • utilizzare fermaporte per evitare che il bambino possa schiacciarsi le dita;
  • svolgere le attività in cucina con l’accortezza di non lasciare in giro utensili pericolosi e limitare l’accesso ai fornelli e al forno ai bambini perché non possano andare incontro al rischio di scottarsi; allo stesso modo è opportuno far sì che il bambino non possa facilmente avvicinarsi alle manopole del gas;
  • non lasciare mai apparecchi elettrici vicini a rubinetti o altra fonte idrica;
  • riporre detersivi e ogni altra sostanza liquida, solida, in polvere o spray che può rappresentare un rischio di avvelenamento in luoghi sicuri, fuori dalla portata dei bambini, meglio se chiusi a chiave;
  • preoccuparsi che non vi sia un accesso troppo facile a scale (per esempio installando dei cancelletti), uscite esterne, finestre;
  • mettere al sicuro il bambino da piante che hanno parti che risultano tossiche o velenose se ingerite, così come da oggetti pericolosi per la sua salute, come per esempio posaceneri con cicche di sigarette che il bambino potrebbe portare alla bocca.

MigliorSeggiolinoAuto.it consiglia l’utilizzo di un di un kit con tutte le protezioni necessarie. Dopo molte ricerche abbiamo scovato un kit dall’ottimo rapporto qualità/prezzo composto da:

  • Paraspigoli bambini AIE
  • 7 Metri Protezione Spigoli
  • 8 Paracolpi Angolari
  • 8 Copri prese Elettriche anti-scossa
  • 2 Chiusure di sicurezza per cassetti
  • 2 Fermaporta

Tutto il necessario per salvaguardare la salute dei nostri bambini.

Non senza fatica siamo riusciti a strappare un coupon ESCLUSIVO che vi garantirà il 5% di sconto sull’acquisto di 1 KIT e ben il 10% di sconto sull’acquisto di 3 KIT.

Paraspigoli bambini AIE + 7 Metri Protezione Spigoli, 8 Paracolpi Angolari + 8 Copri prese Elettriche Antiscossa + 2 chiusure di sicurezza + 2 morbido fermaporta
16,97€
Sicurezza in casa: come proteggere i tuoi bambini
MSAPROMO5
Expired

Se hai qualche domanda o se ti è piaciuto l'articolo lascia un commento

Leave a reply

MigliorSeggiolinoAuto.it
Register New Account
Reset Password