Bebè Reminder Recensione

6
Bebè Reminder Confezione
Confezione

Recensione ed intervista con l’azienda produttrice

Entro Luglio 2019, tutti i seggiolini in circolazione con a bordo un bimbo inferiore ai 4 anni dovranno essere dotati di un dispositivo anti-abbandono. Si stanno via via definendo i dettagli tecnici di questi dispositivi. Nel frattempo molte aziende italiane ed europee stanno sviluppando i propri kit per rendere a norma di legge i seggiolini già in uso.

Quello che vi vogliamo presentare oggi è Bebè Reminder prodotto dalla padovana Digital S.A.S. .Bebè Reminder a differenza dei prodotti visti fin’ora , è un dispositivo anti-abbandono indirizzato all’automotive , ovvero un prodotto che va ad integrasi con la vostra auto.

Bebè Reminder Confezione aperta
Confezione Aperta

Bebè Reminder caratteristiche

Il kit base contiene tutto il necessario per collegare il Bebè Reminder alla nostra auto. Nella confezione si trovano le istruzioni per il montaggio, un cuscinetto, due cavi , la centralina e tre pezzi di velcro adesivo.

Bebè Reminder contenuto confezione
Contenuto confezione

Il cuscino da posizionare sulla seduta del seggiolino è molto ampio e sottile , morbido e praticamente impercettibile dal bambino, sicuramente il migliore visto fin’ora . Naturalmente può essere utilizzato su qualsiasi seggiolino, è perciò un dispositivo UNIVERSALE.

Cuscino da posizionare sulla seduta

Il cervello pulsante del di Bebè Reminder è la centralina , che va collegata al cuscino da una parte e all’auto dall’altra. I cavi a disposizione sono abbastanza lunghi da poter essere utilizzati anche nelle auto più grandi.

Centralina

Grazie al collegamento con l’auto , Bebè Reminder non necessita di batterie aggiuntive. Una volta installato Bebè Reminder , se il seggiolino è occupato , ogni qualvolta il motore dell’auto è spento e lo sportello anteriore (quello del guidatore ) aperto , verrà emesso un suono per ricordavi di far scendere anche il bambino. Semplice in quanto non bisogna ricordarsi di attivarlo e non necessita di accessori aggiuntivi come il telefono cellulare , ma al contempo davvero efficace.

BebèReminder è inoltre modulare ed espandibile ,infatti con un unica centralina si possono monitorare più seggiolini fino ad 80 sedute (utile per esempio nei pulmini). Quindi per 2 bambini basterà comprare 1 kit base e un secondo cuscino .

Conclusioni

Bebè Reminder è un ottimo dispositivo anti-abbandono , il suo principale vantaggio è quello di integrasi con l’auto, senza bisogno di ulteriori accessori. Ma è anche il suo principale svantaggio, infatti non può essere spostato da un auto all’altra e il montaggio deve essere eseguito da personale qualificato, in quanto sicuramente non è alla portata di tutti.

Intervista al produttore

MSA: Buongiorno Davide ,ti chiedo di dirci chi sei e di cosa ti occupi

“Buongiorno , mi presento sono Davide Costiniti faccio l’imprenditore e nutro diversi hobby, dal karate, all’elettronica, alla passione per il fai da te, e la cosa più importante, sono il papà di due gemelle di otto anni. “

MSA: Come è nata l’idea di pensare un prodotto per la sicurezza dei bambini in auto?

“Sono stato molto colpito dai fatti di cronaca che sempre più spesso riportano casi di bambini “dimenticati” in auto con esiti purtroppo spesso fatali. Questo mi ha spinto a documentarmi a fondo sulla metodica e dinamica dei casi, concludendo che lo stress e la vita quotidiana sempre più frenetica stà alimentando questo grave problema. Nasce l’idea di creare qualcosa che impedisca ad eventi così tragici di accadere.Ormai in quasi tutte le auto abbiamo tantissimi dispositivi che ci aiutano mentre guidiamo; dai sensori di parcheggio, alle spie per ricordarci che si è bruciata una lampadina ecc. perchè allora non integrare l’auto con un dispositivo per non “dimenticare” i bambini ? Ecco allora l’idea di realizzare Bebè Reminder, assieme a Bonetto Ermanno co-fondatore del progetto, abbiamo creato un dispositivo che servisse allo scopo. “

MSA: Come funziona il vostro dispositivo anti-abbandono e come si differenzia da altri già presenti sul mercato?

“Bebè Reminder, una volta installato emette un segnale acustico, quando con bambino seduto, si disinserisce il quadro della vettura e si apre la portiera conducente . Le principali caratteristiche di Bebè Reminder, è che è l’unico dispositivo certificato automotive. Il cuscino è stato progettato per adattarsi a tutti i seggiolini in commercio e non ne modifica la seduta essendo molto sottile e flessibile, inoltre è dotato di una superficie impermeabile a protezione di eventuali contatti con liquidi. Il cuscino è costituito da sensori di peso interamente progettati da noi in quanto microinterruttori e sensori esistenti si sono dimostrati poco affidabili nel tempo ( i bambini si sa spesso a vettura ferma ci camminano sopra ai seggiolini…). Una volta installato Bebè Reminder è l’unico dispositivo completamente a scomparsa, non necessita di batterie e il genitore non deve ricordarsi di nulla per attivarlo, non ci sono cavi da collegare a prese ( si evitano così eventuali malfunzionamenti dovuti a sconnessioni della presa) e cavi a vista o a portata del bambino che sappiamo quanto possano essere pericolosi. Inoltre con una sola centralina si possono controllare sino ad 80 sedute può pertanto essere installato nei pulmini scuolabus anch’essi non esenti dal problema di avere dimenticato qualche bambino al loro interno. “

MSA:Quali difficoltà avete incontrato durante lo sviluppo?

“Sia io che il mio collega Ermanno abbiamo testato i nostri prototipi con i nostri figli e li è nata la necessità di creare dei sensori pressochè indistruttibili, non lo credevo ma i bambini sanno veramente trovare le “fragilità” delle nostre invenzioni per questo motivo abbiamo fatto in modo che niente sia alla loro portata.”

MSA:Il primo Luglio 2019 entrerà in vigore la nuova legge, secondo te i produttori saranno pronti sul mercato con prodotti a norma di legge?”

“Sicuramente il Ministro dei trasporti coraggiosamente ha preso a cuore la sicurezza dei bambini in auto, credo però che come tempistiche sia difficoltoso rispettare i termini designati in quanto i dispositivi  prima di essere commercializzati dovranno superare i test di omologazione dall’ente che se ne farà carico con le tempistiche dello stesso, essere poi prodotto e distribuito, e il tempo per fare tutto questo è veramente molto poco. Noi comunque stiamo lavorando a pieno regime per prevenire tutte le soluzioni possibili.”

MSA: Grazie Davide per la tua disponibilità , non ci resta perciò che attendere.

Se hai qualche domanda o se ti è piaciuto l'articolo lascia un commento

      Leave a reply

      MigliorSeggiolinoAuto.it
      Register New Account
      Reset Password