Dispositivi anti abbandono legge

Legge sui dispositivi anti abbandono

La legge sui dispositivi anti abbandono fa riferimento all’articolo 172 del Nuovo Codice della Strada in materia di dispositivi anti-abbandono di bambini di età inferiore a 4 anni. Il decreto è costituito da 7 articoli e 2 allegati. All’interno sono descritte le caratteristiche tecnico-funzionali e gli obblighi per chi produce i dispositivi.

La legge prevede quindi che :

il conducente dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia, o immatricolati all’estero e condotti da residenti in Italia, quando trasporta un bambino di età inferiore a quattro anni assicurato al sedile con il sistema di ritenuta di cui al comma 1, ha l’obbligo di utilizzare apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l’abbandono del bambino, rispondente alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Legge dispositivi anti abbandono

Su quali veicoli è quindi attivo l’obbligo?

Le categorie di veicoli sono

  • M1: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente;
  • N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;
  • N2: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t;
  • N3: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 t.

Quali caratteristiche devono avere i dispositivi anti abbandono?

Sono previsti 3 tipologie di dispositivi

  • Integrato nel seggiolino
  • Integrato nel veicolo
  • Indipendente sia dal seggiolino che dal veicolo
dispositivi anti abbandono legge bambino
Dispositivi anti abbandono legge bambino
back to menu ↑

Caratteristiche tecnico-funzionali essenziali dei dispositivi anti abbandono

  1. a) deve segnalare l’abbandono di un bambino di età inferiore a 4 anni al conducente del veicolo attraverso l’attivazione di uno dei segnali di cui alla lettera d).
  2. b) deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente;
  3. c) deve dare un segnale di conferma dell’avvenuta attivazione al conducente.
  4. d) nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme, quest’ultimo deve essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo;
  5. e) deve essere in grado di attivare il sistema di comunicazione indicato alla lettera g);
  6. f) se alimentato da batteria, deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente;
  7. g) può essere dotato di un sistema di comunicazione automatico per l’invio, per mezzo delle reti di comunicazione mobile senza fili, di messaggi o chiamate.
back to menu ↑

Caratteristiche tecnico costruttive essenziali dei dispositivi anti abbandono

back to menu ↑

Dispositivi anti abbandono quale scegliere?

Trovate la nostra classifica con tutte le recensioni dei dispositivi anti abbandono.

2 Comments
  1. Vale anche per stranieri in visita in italia? grazie

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 4 Marzo 2020 at 22:43

      Buongiorno Peter, vale solo per i residenti in Italia. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

Per qualsiasi domanda lascia un commento

MigliorSeggiolinoAuto.it