56,57€ 59,90€ VEDI OFFERTA @ Amazon.it

Dispositivi anti-abbandono obbligatori dal 2019

Seggiolini anti-abbandono obbligatori dal 2019

La sicurezza innanzitutto, e così ecco che, perché si verifichino sempre meno episodi che vedono conseguenze anche gravissime, i seggiolini auto dovranno adattarsi alle nuove norme introdotte dal Codice della strada. Una proposta per introdurre seggiolini anti-abbandono nelle auto approvata direttamente in Commissione Trasporti alla Camera, con l’intenzione di far entrare il prima possibile in vigore le nuove normative che andranno a modificare l’articolo 172 del Codice della strada e rendere così obbligatori dispositivi anti- abbandono per il trasporto in auto e autocarri, con l’esclusione di pullman e pulmini, di bambini fino a quattro anni. Sette i disegni di legge che sono stati presentati e che prevedono l’introduzione di sensori acustici e dispositivi luminosi che segnalano la presenza del bambino a bordo anche quando si spegne la vettura, le cui caratteristiche verranno fissate da un decreto del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, il tutto al fine non si verifichino più incidenti di abbandono di bambini “dimenticati” in auto dai conducenti. Un dispositivo, quindi, che può salvare molte vite. Seggiolini quindi con sistema salva-bebé a partire, sembra, dal primo luglio del 2019, così come proposto dal testo presentato da Giorgia Meloni, per la cui approvazione manca ora il passaggio al Senato e il decreto ministeriale che stabilirà quali dovranno essere le caratteristiche specifiche dei dispositivi e l’idoneità di quelli già in commercio. Modifiche che interesseranno solo chi trasporta i bambini in auto e non i produttori di auto o seggiolini, e che prevede le stesse sanzioni indicate per chi non allaccia le cinture di sicurezza o trasporta bambini senza seggiolino, ovvero una multa di 81 euro, una decurtazione di 5 punti dalla patente e, in caso di recidiva nel biennio, la sospensione della patente da 15 giorni fino a 2 mesi. Norme di sicurezza che riguarderanno quindi l’obbligatorietà e l’idoneità dei segnalatori acustici e luminosi anti-abbandono a cui fanno seguito anche questioni legate al loro utilizzo e al rispetto della norma che entrerà in vigore, come per esempio il costo del loro acquisto. È da considerare, infatti, che si tratta di dispositivi che potrebbero incidere non poco sul bilancio di una famiglia e che vi sia il rischio che gli acquirenti, per spendere meno, si indirizzino su seggiolini dotati di dispositivi di bassa qualità. Da considerare, inoltre, che, come segnalato dal Codacons, in questi casi è necessario che i consumatori vengano tutelati allo scopo di evitare speculazioni. Una questione che interesserà la prossima Legge di Bilancio a seguito di ciò che verrà deciso nel prossimo periodo riguardo la norma in atto di approvazione e che, come precisato in Commissione Trasporti e già affermato dal ministro dei Trasporti, vedrebbe l’istituzione di un fondo che consentirebbe l’introduzione di una agevolazione fiscale per l’acquisto di seggiolini anti-abbandono e che potrebberiguardare una detrazione fino a 200 euro.

Principali punti della legge n° 117/18

Il disegno di legge 117 del 2018 introduce l’obbligo di installazione di dispositivi anti-abbandono per prevenire l’abbandono di bambini nei veicoli. Andando ad aggiungere all’articolo n°172 del codice della strada delle modifiche , vediamole insieme

  • Comma 1-Bis . Questa modifica specifica che quando si trasporta un bambino di età inferiore ai 4 anni sul seggiolino auto è obbligatorio utilizzare un dispositivo di allarme atto a prevenire l’abbandono del bambino. Il dispositivo deve rispondere alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
  • Comma 2. Le caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali del dispositivo riportato al comma 1 bis del codice della strada saranno definite con Decreto dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed emanate entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge.
  • Comma 3. Le disposizioni del comma 1 / 1 bis devono essere applicate decorsi 120 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto di cui al comma 2 e comunque a decorrere dal 1° luglio 2019.

Nel triennio 2019-2021 saranno avviate campagne pubblicitarie per informare in modo adeguato i cittadini sull’obbligo e sulle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi di allarme per prevenire l’abbandono dei bambini.

27/10/2018

La legge Salva Bebè viene approvata

21/1/2019

Il MIT invia alla commissione europea TRIS la bozza del decreto ed inizia la consultazione pubblica

23/04/2019

Termina il periodo
di consultazione
pubblica

24/04/2019

Viene prorogato il periodo di consultazione pubblica

22/07/2019

Fine del nuovo periodo
di consultazione pubblica. 

29/09/2019

Il CDS accoglie le osservazioni del TRIS

07/10/2019

La ministra dei Trasporti Paola De Micheli  ha  firmato il decreto attuativo dell'articolo 172 del Nuovo codice della strada

La legge è passa al senato ,perciò dal primo luglio del 2019 le auto che trasportano bambini di età fino a 4 anni dovranno essere equipaggiate con un dispositivo elettronico che avvisa della  presenza dei passeggeri più piccoli.

L’Ufficio Motorizzazione del ministero ha rilasciato una bozza del decreto che dovrà determinare le caratteristiche dei dispositivi anti-abbandono. Citiamo integralmente (il soggetto sono i dispositivi anti-abbandono): 1) “integrato all’origine nel sistema di ritenuta per bambini, costituire una dotazione di base o un optional del veicolo stesso, oppure essere indipendente sia dal sistema di ritenuta per bambini, sia dalla vettura.” Potranno perciò essere già integrati nel seggiolino, nell’auto oppure essere dei dispositivi accessori, così da poter utilizzare i seggiolini già in commercio 2) “essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente, oltre ad emettere un segnale di conferma al momento dell’attivazione” Il device dovrà attivarsi automaticamente una volta seduto il bambino 3)”il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente“.Solo nel caso sia alimentato a batterie 4) “i dispositivi antiabbandono siano dotati di un sistema di comunicazione automatico per l’invio di messaggi o chiamate ad almeno 3 diversi numeri di telefono“. Il testo è stato inviato alla commissione Europea per eventuali aggiustamenti, trascorsi 3 mesi il testo farà ritorno al Consiglio di Stato per l’approvazione. Quindi il testo definitivo si avrà solo a fine Aprile, ameno di 2 mesi dall’entrata in obbligo dei dispositivi.

Come previsto ,il testo preliminare inviato il 22 gennaio al TRIS (servizio tecnico della commissione Europea) che sarebbe dovuto ritornare per la valutazione definitiva a fine Aprile resterà in commissione fino al 22 Luglio. Per poi ritornare al consiglio di stato per l’approvazione definitiva. Slitta quindi l’obbligo dei dispositivi anti-abbandono a data da definirsi, probabilmente non prima di fine anno

L’ufficio TRIS della UE ha concluso l’analisi sulla legge 117/2018 e consegnato il parere circostanziale. Il documento della commissione europea non è pubblico e al momento possiamo divulgarne solo alcune parti. 

I punti che più interessano i consumatori, sono quelle relativi all’obbligo del dispositivo anti-abbandono di dover inviare SMS in caso di allarme. Il TRIS ha infatti espresso molte perplessità sull’efficacia dello smartphone nei sistemi anti-abbandono.

Se il Consiglio di Stato accoglierà la note dell’UE lo smartphone potrebbe diventare solo opzionale nell’eco sistema.Mettendo completamente fuori mercato tutti quei sistemi anti-abbandono che basano i propri allarmi esclusivamente sullo smartphone.

Secondo le nostre fonti entro metà/fine settembre verrà reso pubblico dal consiglio di stato il testo finale. Quindi ancora un volta non resta che attendere.

Aggiornamento 29/09/2019

Finalmente il CDS si è espresso accogliendo le osservazioni del TRIS. Quindi è da ritenersi valida la bozza del decreto , l’ultima versione che abbiamo a disposizione è del 11/09/2019. Il documento integrale è disponibile QUI.Ecco i punti principali ed il nostro commento:

Caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali essenziali

1. Caratteristiche funzionali essenziali

a. Il dispositivo antiabbandono deve segnalare l’abbandono di un bambino di etàinferiore a 4 anni sul veicolo sul quale è trasportato da parte del conducente del veicolo stesso; Sembra confermato l’obbligo fino a 4 anni

b. il dispositivo deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo,senza ulteriori azioni da parte del conducente; Una volta messo il bambino sul seggiolino e saliti in auto il dispositivo deve già essere attivo

c. il dispositivo deve dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell’avvenuta attivazione; 

d. nel caso in cui il dispositivo rilevi la necessità di dare un segnale di allarme,quest’ultimo deve essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo; Punto poco chiaro e in apparenza volutamente ambiguo. C’è davvero ampio spazio d’interpretazione nel paragrafo. Non escludendo i dispositivi dipendenti dallo smartphone e allo stesso tempo non includendoli.

e. Il dispositivo antiabbandono deve essere in grado di attivare il sistema di comunicazione indicato al successivo punto 1, lettera g);

f. Se alimentato da batteria, il dispositivo deve essere in grado di segnalare al conducente livelli bassi di carica rimanente; 

g. I dispositivi antiabbandono possono essere dotati di un sistema di comunicazione automatico per l’invio, per mezzo delle reti di comunicazione mobile senza fili, di messaggi o chiamate; Quindi abbiamo la conferma che l’invio di SMS o altre funzioni di notifica remote non saranno obbligatorie. 

Aggiornamento 07/10/2019

Ufficiale oggi la ministra dei Trasporti Paola De Micheli  ha infatti firmato il decreto attuativo dell’articolo 172 del Nuovo codice della strada. 

Il passo successivo è la pubblicazione in gazzetta ufficiale entro qualche giorno, dopo di che la legge sarà operativa.

Chiarimenti dopo la firma del decreto 9/10/2019

Ci avete scritto in moltissimi preoccupati per la notizia della firma del decreto. Perciò vorremo fare un po’ di chiarezza.

Se non ho ancora dotato il mio seggiolino del dispositivo anti-abbandono , rischio la sanzione?

🚫ASSOLUTAMENTE NO🚫

L’obbligo effettivo quando partirà?

Le possibilità sono 3:

  1. Il decreto viene pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entra in vigore  dopo 15 giorni. Quest’opzione è davvero improbabile. 
  2. Si emette un decreto legge, che dovrà poi diventare legge, che va a modificare la data del precendente (ovvero il 1 Luglio). Questo allungherebbe i tempi normativi e farebbe scattare obbligo e sanzioni a Marzo 2020
  3. Il Ministero dell’interno pone uno stop temporaneo alle sanzioni così da permettere ad utenti e produttori di adeguarsi alla normativa.

per ricevere futuri aggiornamenti

Quali sono i dispositivi anti-abbandono disponibili?

Ancora non vi è l’obbligo di montare dispositivi anti abbandono sulle auto nel caso di trasporto di bambini fino ai quattro anni, ma ci siamo quasi.
È infatti fissata per il primo luglio 2019 la data entro la quale tutti coloro che trasportano bimbi in auto dovranno adeguarsi alla nuova normativa, ovvero la legge n. 117, alla quale attualmente manca ancora il provvedimento con il quale verranno stabilite le specifiche tecniche di omologazione del dispositivo da utilizzare.
Benché senza dubbio in futuro vedremo la commercializzazione di seggiolini per auto già dotati di apparecchi anti abbandono omologati, la legge indica in modo specifico “dispositivi”, quindi considera
apparecchi indipendenti che abbiano le caratteristiche considerate idonee per legge, i quali potranno essere montati sui seggiolini già in possesso da chi è solito trasportare bimbi in auto.
In tal modo i seggiolini già utilizzati potranno essere adeguati alle normative di legge, e non solo per evitare di incorrere in sanzioni simili a quelle relative a guida senza utilizzo di cinture di sicurezza o con seggiolini non omologati, ma – soprattutto – per poter viaggiare in tutta sicurezza con i propri bimbi a
bordo, senza rischiare di incorrere in quegli episodi di “abbandono” in auto – vera e propria amnesia temporanea che può colpire chiunque – di cui purtroppo troppo spesso conosciamo i risultati, con situazioni che portano a vere e proprie tragedie.
I dispositivi anti abbandono, infatti, garantiranno al guidatore di essere avvertito tramite una segnalazione, se, una volta spenta l’auto, il piccolo passeggero si trova ancora a bordo.
Il problema, sentito da tutti i genitori che trasportano i piccoli in auto, ha fatto sì che negli ultimi tempi diverse aziende proponessero dispositivi che, con segnalazioni di vario tipo, aiutassero ad arginare questo fenomeno.

Dispositivi indipendenti già in vendita

I dispositivi indipendenti sono universali e sono utilizzabili su qualsiasi seggiolino.

Remmy

Un dispositivo tutto italiano nato dall’idea di due papà bolognesi. Il sistema è molto semplice quanto efficace: un sensore posizionato sotto il seggiolino rileva il peso del bambino e nel momento in cui l’auto è spenta ed il bambino ancora nel seggiolino inizierà ad emettere un segnale sonoro. Per approfondimento potete consultare la recensione completa di Remmy e l’intervista con Michele Servalli CEO di Remmy.  Costa 79€ ed è in vendita sul sito ufficiale o su Amazon.

Remmy - Versione Singola - No Start & Stop

Last update was on: 16 Ottobre 2019 10:16
in stock

Tippy

Un altro dispositivo italiano , prodotto dalla Digicom società tutta emiliana. Il dispositivo è più avanzato rispetto al precedente ,utilizza un cuscino intelligente da posizionare sotto la seduta. Questo si connetterà al vostro smartphone tramite bluetooth e tramite l’apposita App vi avviserà  in caso vi allontanaste lasciando il bambino in auto. Ma non è tutto se per qualche motivo voi ignoraste la segnalazione dopo un lasso di tempo configurabile invierà un SMS a dei numeri d’emergenza preimpostati avvisandoli del problema e segnalando la posizione dell’auto. Per approfondimento potete consultare la recensione completa di Tippy Lo trovate in in vendita a 59€ su Amazon o nei negozi specializzati.

Digicom 8E4610 - Tippy Smart Pad Cuscino Di Sicurezza Per Seggiolini Bambini, Nero

Free shipping
Last update was on: 16 Ottobre 2019 10:16
in stock
56,57 59,90

Bebe Reminder

Bebè Reminder prodotto dalla padovana Digital S.A.S. .Bebè Reminder a differenza dei prodotti visti fin’ora , è un dispositivo anti-abbandono indirizzato all’automotive , ovvero un prodotto che va ad integrasi con la vostra auto. Per scoprire tutte la caratteristiche potete consultare la recensione completa di Bebè Reminder.

Bébé Confort e-Safety

Non poteva certo mancare la molto nota Bébé Confort nella lista dei produttori di dispositivi anti abbandono. Ecco allora e-Safety un cuscino anti-abbandono, le informazioni che trapelano dal loro sito non sono molte , il cuscino sembra funzionare ,come per Tippy , collegato al nostro smartphone tramite applicazione IOS o Android . Nel caso il bambino venga dimenticato in auto l’applicazione invia una notifica a dei numeri pre-impostati con la posizione GPS dell’auto. Come per gli altri dispositivi speriamo quanto prima di poterlo provare e di scrivere una recensione completa di Bébé Confort e-Safety.

Bèbè Confort e-safety cushion cuscino allarme macchina

Free shipping
Last update was on: 16 Ottobre 2019 10:16
in stock
79,00 79,99

KIP : Keep Infant Protected

KIP scatola

KIP è l’acronimo di Kepp Infant Protected ed è un dispositivo anti-abbandono ,ideato e sviluppato in Italia da Noratech, che si fa carico di prevenire gli episodi di amnesia che colpiscono i genitori e che ,in alcuni casi, hanno portato conseguenze anche mortali. KIP è un dispositivo all in one , può essere installato su qualsiasi seggiolino e per il momento è l’unico a rispettare le linee guida del ministero. Abbiamo intervistato uno degli ideatori e a breve sarà disponibile anche la recensione completa di KIP.

Baby Bell dispositivo anti-abbandono

Baby bell dispositivo anti-abbandono

Baby Bell , dispositivo anti-abbandono universale dal duplice funzionamento, sia stand alone che associato allo smartphone. Prodotto dall’italiana Stellmate. Per saperne di più è disponibile la recensione completa

Baby Bell Sensore Anti Abbandono Bambino per Seggiolini Auto BSA-1

Free shipping
Last update was on: 16 Ottobre 2019 10:16
in stock
64,81 69,90

Dispositivi indipendenti non ancora in vendita

BoB Cam by Delir Solution

BoB Cam è un sistema anti-abbandono che ribalta completamente la prospettiva, rilevando la presenza del bambino con una semplice telecamera e un QR code. Per saperne di più è disponibile l’intervista completa con uno degli ideatori.

Tata by Filo

Sviluppato dalla start-up romana Filo, Tata è un cuscino anti abbandono che si collega allo smartphone tramite app ed è dotato di 3 allarmi intelligentiL’intervista completa con gli ideatori.

Seggiolini con sistema anti-abbandono integrato

Alcuni produttori di seggiolini hanno già pronti dei modelli con sensore anti-abbandono integrato.

Chicco Bebè Care

Equipaggerà i nuovi seggiolini Chicco Oasys 0+ Plus e Chicco Oasys iSize . Funzionerà tramite un APP messa a disposizione gratuitamente. Trovate ulteriori informazioni sul sito ufficiale Chicco .

Cybex SensorSafe

Anche l’azienda tedesca Cybex, leader internazionale per prodotti che favoriscono la sicurezza dei bambini in auto ha proposto anche per il mercato italiano il suo Sensor Safe, un dispositivo anti-abbandono da montarsi sulle cinture di sicurezza del seggiolino. Si tratta di un dispositivo innovativo che si presenta come una clip collegata al sistema di ritenzione del bambino sul seggiolino, che si attiva appena la clip viene chiusa. Questa, connessa a una App per smartphone via Bluetooth (disponibile sia per sistemi Android sia iOs) invia un allarme sia sonoro sia tramite notifica sullo smartphone del guidatore.
Se Sensor Safe ha come applicazione principale quella di avvertire i guidatori della presenza del bimbo in auto quando questa si ferma, integra anche altre funzioni, sempre di aiuto per quanto riguarda la sicurezza dei tragitti in auto dei bambini. E così, sempre tramite segnale sonoro, Sensor Safe segnalerà immediatamente al genitore anche se il sistema di chiusura non è adeguatamente funzionante, nonché se a temperatura all’interno dell’auto – o troppo bassa o troppo alta – è da considerarsi pericolosa per la
salute del piccolo e anche quando è arrivato il momento per lui di “fare una sosta” durante un lungo viaggio.
Un dispositivo semplice ma efficace, che aiuta ad affrontare con maggior sicurezza e tranquillità i tragitti
in auto di tutta la famiglia, brevi o lunghi che siano. Sarà disponibile sui modelli I-Size di Cybex

Aggiornamento del 11/2/2019 Cybex SensorSafe

Cybex ci ha confermato che il loro dispositivo Sensor Safe sarà disponibile solo con i nuovi seggiolini. Riporto la risposta “Al momento attuale riteniamo più opportuno fornire all’utente un seggiolino completo che aiuti a prevenire gli incidenti e non un accessorio aggiuntivo. Il dispositivo SensorSafe è già disponibile ma soltanto preinstallato su alcuni seggiolini omologati i-Size e dotati di sistema cinturine a 5 punti. “

58 Comments
  1. Salve, avendo letto della promulgazione di Legge, considerando i 15 giorni di tempo dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, gli italiani dovranno procurarsi il dispositivo durante i mesi invernali?
    Tra l’altro, a quanto ho capito, si è sanato più o meno tutto, quindi si tratta di una mera operazione commerciale oppure no?

    • Buongiorno,
      Noi abbiamo 2 bimbi, per cui 2 seggiolini in ciascuna auto da adeguare alla normativa. Sapete indicarci con quale tra i sistemi che avete testato risultano gestibili 2 seggiolini? Meglio un singolo sistema o usarne magari 2 simili tra loro di marche diverse? Grazie mille in anticipo!

      • Reply
        MigliorSeggiolinoAuto 8 Ottobre 2019 at 22:48

        Buonasera Valentina, direi che se possibile non acquisterei dispositivi diversi per la stessa auto. Il rischio è quello di avere più fili in giro, più APP nel telefono o ancora non abbastanza prese (accendisigari) in auto. Quasi tutti i dispositivi visti fin’ora supportano più seggiolini. Remmy ha la versione doppia (e in cantiere c’è anche quella da 3 o 4) Tippy permette di collegare 2 tappetini alla stessa APP e Bébé Confort E-safety supporta fino a 4 cuscini (nei prossimi giorni pubblicheremo una recensione dettagliata) .Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 7 Ottobre 2019 at 18:26

      Buonasera Pietro, è esatto si andrà probabilmente verso metà/fine Novembre inizio Dicembre. Non direi che si è sanato tutto, era la bozza iniziale ad essere troppo pretestuosa, come stabilito anche in sede Europea. Se invece si riferisce all’esistenza stessa della legge, l’operazione più che commerciale è stata politica.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  2. Ci sono novita’ sulla normativa?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 27 Settembre 2019 at 10:21

      Buongiorno Domenico, tutto tace dal consiglio di stato.In caso di news le pubblicheremo il prima possibile. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

      • Io penso che un dispositivo anti-abbandono non debba essere vincolato ad essere associato con il bluetooth ad uno smartphone per 2 ragioni:

        1- Prendiamo come ipotesi il papà che assicura il figlio al seggiolino, la mamma si siede come passeggero, guida il papà e quindi associa il dispositivo al suo smartphone, ad un certo punto il papà arriva alla sua destinazione e scende dalla macchina quindi si mette alla guida la mamma che parte senza associare il dispositivo al suo smartphone. Cosa succede? Ovviamente in base al tipo di dispositivo ci saranno eventi diversi ma potrebbe verificarsi l’abbandono, anche solo temporaneo ma dovrebbe essere evitato.

        2- Cosa succede se quel giorno il conducente dimentica lo smartphone, lo perde, glielo rubano, si rompe, si scarica (oltretutto alcuni dispositivi occupano la presa accendisigari non permettendo di caricare lo smartphone), o l’applicazione si blocca improvvisamente…

        Che il dispositivo avvisi anche sullo smartphone che si sta dimenticando il bimbo in auto è assolutamente giusto ma che il dispositivo per funzionare debba obbligatoriamente essere collegato via bluetooth a uno smartphone lo trovo sbagliato.

        • MigliorSeggiolinoAuto 6 Ottobre 2019 at 21:55

          Buonasera Manuel, grazie per l’attenta e precisa analisi,sulla quale concordiamo in larga parte.

          Al momento gli unici dispositivi wired sono Remmy e KIP

          A breve pubblicheremo delle nuove interviste e recensioni su dispositivi anti-abbandono completamente cablati ed indipendenti dallo smartphone. Resti sintonizzato.

          Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  3. Scusate ma come si fa a parlare e recensire prodotti che non esistono sul mercato quali Tata?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 26 Settembre 2019 at 15:34

      Buongiorno Pietro, infatti dei prodotti non ancora sul mercato non abbiamo le recensioni, ma solo delle interviste con i progettisti. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  4. Buonasera, non ho visto recensito il dispositivo BebèCare easy‑tech di Chicco, che viene lanciato a un prezzo competitivo. È equiparabili agli altri stand alone bluetooth o c’é qualcosa a cui prestare particolare attenzione?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 26 Settembre 2019 at 11:00

      Buongiorno Andrea, ci siamo un attimo fermati con le recensioni in attesa delle definizioni di legge. Se BebèCare di Chicco sarà omologabile non esiteremo a recensirlo.Li abbiamo tutti in redazione, ma per non confondere i lettori abbiamo deciso di aspettare.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  5. Quindi ad oggy il cybex sensor safe non sarebbe omologabile basandosi sul telefono? Dovendo comprare nuovo seggiolino auto il cybex sensor safe ha il rischio di non essere omologato giusto?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 26 Settembre 2019 at 10:58

      Buongiorno Domenico, esatto potrebbe non essere omologato. In teoria oggi si dovrebbero avere notizie dal consiglio di stato perciò resti sintonizzato.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  6. buongiorno
    ad oggi (23.09.19) com’è la situazione? Cosa bisogna fare per chi ha già un seggiolino? Conviene aspettare e vedere quale dispositivo acquistare? Non vorrei spendere 60/70 euro per un cuscinetto e doverlo buttare via perchè non omologato!

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 23 Settembre 2019 at 09:39

      Buongiorno Andrea, domanda più che lecita. Attualmente in data 23/09/2019 conviene aspettare ad acquistare qualsiasi dispositivo.Quasi certamente i dispositivi che non necessitano dello smartphone non avranno alcun problema, Remmy , Baby Bell e Bebè Reminder. Comunque fra qualche giorno dovremmo avere notizie certe da consiglio di stato.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  7. Io non metterei mai a stretto contatto specialmente in un tragitto lungo una emittente radio sotto i genitali per colpa di qualche ritardato mentale che vive tra le nuvole

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 5 Giugno 2019 at 06:35

      Buongiorno Alex, sul fatto di tenere “lontano” dal bambino l’emettitore di onde radio mi trova parzialmente d’accordo. Se si tratta di onde ad “alta” energia come quelle dei dispositivi cellulari è sempre meglio allontanarli il più possibile, mentre per le onde emesse dai dispositivi Bluetooth a “bassa” energia si può stare più tranquilli.Vorrei anche aggiungere che attualmente la ricerca scientifica non ha dimostrato nessuna correlazione tra l’esposizione ai campi elettromagnetici e lo sviluppo di tumori.
      Se vuole approfondire l’argomento sul portale dell’AIRC trova molte informazioni in merito.

      Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  8. Pagliacciata, devono essere obbligatori sulle nuove auto, fatto così non serve a niente

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 20 Maggio 2019 at 16:30

      Buonasera Stefano, probabilmente in futuro diventeranno di serie sulle nuove auto,pensi a quante tecnologie per la sicurezza non erano di serie fino a 20 anni fa ed invece ora sono praticamente lo standart. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.itd

  9. Ci sono novità riguardo il decreto e eventuali nuovi dispositivi?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 16 Aprile 2019 at 21:40

      Buonasera Vincenzo , ancora nessuna novità sul fronte normativo, il testo dovrebbe tornare dall’unione europea a fine Aprile. Tutti i produttori sono in attesa di avere il testo definitivo prima di cambiare i propri dispositivi.Continui a seguire questa pagina, appena avremmo novità non esiteremo ad aggiornala. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  10. Non sono pagliacciate made in Italy e queste tragedie sono diffuse più di quanto noi si pensi, e purtroppo, sono a conoscenza del fatto che dove c’è meno cultura avvengono più spesso e intanto si discute se varare o no una legge. Personalmente sono 15 anni che penso che si sarebbe dovuto fare qualcosa in tal senso e la tecnologia, anche se non così sofisticata come ora, l’avrebbe già consentito e avrebbe salvato tanti innocenti in Italia come in tante altre nazioni. Pensare che una simile disposizione serva solo ad arricchire le aziende (a parte il fatto che nelle aziende ci lavorano delle persone e quindi non la vedo una cosa così deprecabile) è assurdo, con questo ragionamento non si sarebbe dovuto rendere obbligatorio l’uso del casco in moto?

    • Irene, l’uso del casco in moto, così come l’uso delle cinture di sicurezza e di seggiolini per il trasporto dei bimbi in auto sono tutte misure per garantire la sicurezza, quindi indispensabili, rese obbligatorie per legge e giustamente sanzionabili. Ma, ribadisco, a mio parere tutti questi dispositivi anti-abbandono non riguardano la sicurezza, bensì possono essere ritenuti un aiuto per chi preferisce avere un “promemoria” per non dimenticarsi del bambino (ma allora per lo stesso motivo dovrebbe esistere anche un sistema simile per non lasciare il bambino da solo in casa, uscendo e dimenticandosene…). Per questo motivo non giudico inutile l’esistenza di questi dispositivi, semplicemente ritengo eccessivo ed assurdo renderli OBBLIGATORI PER LEGGE e addirittura SANZIONABILI AL PARI DEL MANCATO USO DEL SEGGIOLINO.

  11. Padre di 2 bambini, il primo di quasi 5 anni ed una di circa 2 mesi, sono alla ricerca di un dispositivo add-on per i 2 seggiolini auto mia e di mia moglie (per la piccolina).
    Ne ho trovati molti che inviano l’avviso su smartphone, ma come scrive bene qualcuno: e se il mio bluetooth non fosse attivato? (cosa per altro NON inusuale, visto che è una funzione che non utilizzo quasi mai…) Immagino non arrivino gli avvisi. In questo senso sono poco chiari se, in assenza di connessione bluetooth, gli avvisi arrivino cmq per sms. Ma in questo caso, si necessita di sim telefonica nel dispositivo?
    E altro problema: se il cellulare non può connettere 2 differenti dispositivi bluetooth contemporaneamente? Immagino all’uso per auricolare + connessione del dispositivo antiabbandono…
    Ho visto anche un altro tipo di dispositivo (Baby Bell o di Alkor Group) che invia un avviso sonoro SOLAMENTE IN AUTO e SOLAMENTE AD AUTO SPENTA con bambino nel seggiolino: sarebbe a norma? Sembra, leggendo il testo di legge da voi riportato ad inizio pagina, che questi dispositivi debbano avvisare almeno 3 numeri telefonici (per sms o chiamate).
    Francamente non mi ci raccapezzo nella scelta del giusto dispositivo: da un lato dovrei “FORZARMI” all’uso del bluetooth, dall’altro i più semplici avvisi sonori non sembrano a norma…
    Mi potreste togliere dubbi?
    Grazie.
    Roberto

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 14 Marzo 2019 at 23:39

      Buonasera Roberto, i suoi dubbi sono tutti leciti.Andiamo con ordine

      1) Avendo il piccolo quasi 5 anni , direi che le basta 1 dispositivo anti-abbandono, la legge infatti ne prevede l’uso fino a 4 anni.

      2) I dispositivi come Tippy o Bébé Confort e-Safety sono dipendenti dal cellulare per le comunicazioni non essendo dotati di apparati propri.

      3) Le indicazioni del ministero dei trasporti sono esattamente quelle riportate nell’articolo , però TUTTI i produttori dei cuscini anti-abbandono presenti nella pagina mi hanno assicurato che le procedure per l’accreditamento dei loro dispositivi è in atto. Purtroppo fino ai primi giorni di Aprile 2019 , quando il testo tornerà per l’approvazione del consiglio di stato con le eventuali modifiche effettuate, non si può avere la certezza di come dovranno essere fatti questi dispositivi. Dal mio punto di vista penso che tutti i dispositivi verranno accreditati, nel caso contrario si chiederebbe alle aziende di progettare, testare , accreditare , promuovere e vendere un prodotto di questo tipo in 2 mesi di tempo, il che sarebbe davvero folle.

      4) Per quanto riguarda il dispositivo di Alkor Group, ho tentato di contattare l’azienda per avere delle delucidazioni, ma senza successo. Perciò per il momento non esprimo nessun giudizio. Dello stessa tipologia c’è sia Remmy che Bebè Reminder (per quest’ultimo forse riusciremo a strappare uno sconto per i nostri utenti prossimamente).

      Per correttezza aggiorno questo commento in data 29/08/2019 : SteelMate Automotive che produce il dispositivo Baby Bell ci ha inviato un dispositivo da testare, trova la recensione completa qua.

      Spero di essere stato abbastanza esauriente, nel caso contrario resto a sua disposizione. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  12. Mi chiedo sinceramente a cosa possano servire questi dispositivi se per essere funzionanti devono essere collegati allo Smartphone tramite Bluetooth…se siamo arrivati al punto di riuscire a dimenticare i nostri figli in auto, siamo così sicuri di ricordare SEMPRE il cellulare con peraltro il Bluetooth attivato?? A me sembra tutto assurdo. E parlo da mamma di una bimba di 2 anni e mezzo. Tra l’altro con 3 seggiolini su 3 auto diverse. Questa, a mio parere, non è una questione di sicurezza ma solo una trovata per fare soldi.

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 7 Marzo 2019 at 22:39

      Buonasera Paola, come spesso accade l’errore di pochi è diventato un problema per molti. Alcuni dispositivi come Bebè Reminder non necessitano del telefono per funzionare, ma richiedono l’intervento di un tecnico per essere installati in auto. Per quanto riguarda il discorso di dimenticarsi del telefono, le assicuro che ho visto persone con in mano smartphone da 1000€ chiedermi un seggiolino del gruppo 1-2-3 che non ne costasse più di 50€ , perciò non mi stupisco più così facilmente. Ci auguriamo almeno che questo provvedimento azzeri totalmente questi episodi.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  13. Salve, io devo acquistare un seggiolino gruppo 123 per la mia carens 2018, ma non riesco a capire bene le compatibilità
    Solo cybex è netta dicendomi che per la mia carens non va bene
    Qualcuno può consigliarmi qualcosa, magari compreso di dispositivo?
    Mantenendomi sui 250 euro
    Grazie
    Giuseppe

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 23 Febbraio 2019 at 14:19

      Buongiorno Giuseppe, se non lo ha ancora fatto può consultare la nostra classifica dei migliori seggiolini auto . Sicuramente compatibile con la sua Kia Carens del 2018 è l’ottimo Bébé Confort Titan che rientra nel suo budget e con il restate può acquistare il dispositivo anti-abbandono. Purtroppo per il momento gli unici seggiolini dotati di dispositivi anti-abbandono integrati sono I-Size. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  14. Reply
    Lorena Pietrantuono 14 Febbraio 2019 at 17:44

    Quindi io che ho un cybex gold con cuscino e avanti la prendo nel sedere perché questa azienda del c… Oha deciso che non gliene tiene di fare il sensore per m fix gold. Grazie tante cybex a mai più

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 14 Febbraio 2019 at 22:36

      Buonasera Lorena, infatti ho chiesto a Cybex se almeno per i loro seggiolini dessero la possibilità di utilizzare il loro sensore, ma purtroppo mi è stato risposto di no per via di “problemi di omologazione”. Il Cybex M-Fix lo può comunque utilizzare solo dovrà dotarsi di un dispositivo universale.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  15. Buonasera, la mia domanda, da quello che leggo su questa pagina, è la seguente: se io ho in auto due seggiolini per i miei due figli, entrambi con meno di 4 anni, i dispositivi da adottare sono ovviamente due, cioè uno per seggiolino, giusto? Grazie della risposta

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 14 Febbraio 2019 at 16:12

      Buongiorno Emanuele, esattamente, ogni seggiolino che ospita un bambino sotto i 4 anni deve essere dotato di un dispositivo anti-abbandono. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

      • Grazie mille per il chiarimento. Quindi chi ha già due seggiolini in auto per i suoi due bimbi, pur preferendo il Remmy, é costretto ad adoperare sia un Remmy che un Tippy, essendo in ogni auto presente solo una presa per gli spinotti?

        • MigliorSeggiolinoAuto 16 Febbraio 2019 at 13:59

          Buongiorno Emanuele , per quanto riguarda Tippy essendo ogni cuscino indipendente può acquistarne 2 e collegarli all’app. Per Remmy esiste la versione doppia così da poter collegare entrambi i cuscini con un unico “spinotto”. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  16. Buonasera,
    Il dispositivo indipendente Tippy è già a norma di legge? Quindi posso già acquistarlo per mettere in sicurezza mia figlia e sarò quindi già in regola per luglio o devo aspettare la pubblicazione della legge?
    Grazie

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 14 Febbraio 2019 at 09:15

      Buongiorno Monica , le caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali del dispositivo anti-abbandono sono definite con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ma ad oggi non sono ancora state pubblicate in Gazzetta Ufficiale.
      Il team Tippy di Digicom ha analizzato la bozza di tale Decreto Ministeriale e pensano che il prodotto, senza alcuna modifica rispetto a quello già in commercio, sia omologato a breve. Appena avremo notizie certe non mancheremo di comunicarle! Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  17. Buonasera
    I miei gemelli compiranno 4 anni a metà luglio, rientriamo comunque nell’obbligo di acquisto?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 10 Febbraio 2019 at 21:10

      Buonasera Adele, l’obbligo scatta il primo Luglio , quindi si. Trovo però che per 15gg sia un investimento un po’ superfluo, se comunque dovesse essere sottoposta ad una verifica in delle forze dell’ordine in strada potrebbero comunque multarla se ne è sprovvista. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  18. Buongiorno,

    Una domanda: il dispositivo della cybex si può usare anche con altri seggiolini o solo con loro?
    Grazie,

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 10 Febbraio 2019 at 15:59

      Buongiorno Erika, il dispositivo di Cybex per il momento è venduto solo con i seggiolini Cybex. Per chi già possiede un seggiolino Cybex ci sarà ,quasi sicuramente modo, di fare l’aggiornamento con il sensore. Ho scritto all’azienda e attendo una loro risposta. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  19. Ma la clip cybex quanto costa??

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 4 Febbraio 2019 at 16:30

      Buongiorno Martina, il dispositivo anti-abbandono di Cybex , per il momento , verrà venduto solamente in abbinamento ai seggiolini.Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  20. Per piacere mi dite quale dispositivo è più consigliabile da inserire nella navicella, nell’ovetto e poi nel seggiolino tra remmy e tippy? Vi ringrazio.

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 1 Febbraio 2019 at 23:24

      Buonasera Flavio, vorrei fare una premessa per quanto riguarda la navicella , il suo utilizzo per il trasporto dei bimbi in auto dovrebbe essere molto limitato. Sebbene alcune navicelle in commercio si possano utilizzare anche il per trasporto in auto (tramite appositi kit), dal punto di vista della sicurezza non sono sicuramente il mezzo più adatto per trasportare i nostri bambini in auto. Per quanto riguarda invece gli ovetti (che altro non sono che dei seggiolini 0/0+) entrambi i dispositivi Remmy e Tippy fanno il loro dovere. Nelle prossime settimane presenteremo anche altre dispositivi anti-abbandono. Quindi resti sintonizzato. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  21. Mi figlia compirà 4 anni a settembre, quindi mi chiedo se sarò costretta a comprare uno di questi sistemi per usarlo solo due mesi…sapete darmi qualche info in più? Grazie.

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 28 Gennaio 2019 at 07:43

      Buongiorno Cristiana, tecnicamente si, in quanto dal primo Luglio 2019 scatta l’obbligo. Grazie per averci contattato. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  22. ma è obbligatorio anche se il seggiolino è posto sul sedile anteriòre?

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 19 Gennaio 2019 at 22:21

      Buonasera Dany, per quanto riguarda la normativa sui dispositivi anti-abbandono non viene mai presa in causa la posizione del seggiolino in auto. Perciò salvo ulteriori chiarimenti nei prossimi mesi, la risposta è SI serve anche se il seggiolino è posto sul sedile anteriore. Le ricordo però che i seggiolini , per una maggiore sicurezza, dovrebbero stare nei sedili posteriori. Restiamo a disposizione per altre domande. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  23. Buonasera,
    se io ho un seggiolino chicco comprato a Dicembre,esiste soltanto il dispositivo Chicco da metterci sopra?
    Martina

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 4 Gennaio 2019 at 22:33

      Buonasera Martina, può acquistare un dispositivo universale come Tippy o Remmy che illustriamo nell’articolo. Grazie per averci contattato , restiamo a disposizione per altre domande. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  24. Se questa legge salverà anche solo un bimbo, non sarà stata una “pagliacciata”!

    Mi stupiscono molto questi commenti superficiali, fatti sicuramente da persone che non conoscono il problema.

    Io invece consiglio vivamente a tutti i genitori, che per qualche motivo riconoscono di essere sotto stress, di adottare qualsiasi provvedimento per evitare di dimenticarsi i bimbi in macchina.

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 4 Gennaio 2019 at 07:49

      Buongiorno Thomas, è impossibile non trovarsi d’accordo con la sua affermazione, in quanto la vita di ogni bambino è sacra e va tutelata in qualsiasi modo. Il nostro parziale consenso su questa provvedimento deriva dall’obbligo di legge, pensiamo infatti che sarebbe stato più corretta una campagna d’informazione sull’argomento. Per lo stesso principio altrimenti dovremmo rendere obbligatori il casco per la bici, la copertura per le prese elettriche a casa ecc ecc.,ed in un paese dove non si riesce a far rispettare gli obblighi vaccinali, suona un po’ stonato. Grazie per aver condiviso la sua opinione. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

  25. Solite pagliacciate made in Italy….. Ora aspetto il decreto per pagare l’aria…. Manca solo quello….

    • Reply
      MigliorSeggiolinoAuto 30 Dicembre 2018 at 22:55

      Simone per quanto la sicurezza dei nostri bambini ci sembri di primaria importanza in auto, troviamo anche noi che si sia esagerato cavalcando il clamore dettato da casi sporadici e tutti da verificare. Grazie del tuo commento. Andrea staff MigliorSeggiolinoAuto.it

      • Salve,

        vorrei acquistare il trio Chicco Love Up che ha l’ovetto con il sensore anti abbandono integrato (bebè care). Posso stare tranquilla sul fatto che rispetterà la normativa entrante e che potrò utilizzarlo fino a quando il bambino avrà bisogno dell’ovetto?
        Grazie.

        • MigliorSeggiolinoAuto 12 Ottobre 2019 at 21:43

          Buonasera Irene, il trio Chicco Love UP ha nel set l’ovetto Oasys 0+ con BebèCare per quanto riguarda l’omologazione può stare tranquilla in quanto nella legge “finale” si è talmente generalizzato che tutti i dispositivi anti-abbandono sono e saranno a norma. Per quanto riguarda la vera efficacia di quest’ultimi anche ADAC e TCS avevano espresso dei dubbi negli ultimi test effettuati.Grazie per averci contattato. Andrea Staff MigliorSeggiolinoAuto.it

Leave a reply

MigliorSeggiolinoAuto.it
Register New Account
Reset Password